UNHCR premia il Camping che assume richiedenti asilo e rifugiati

FRANCIS_OPKU-UNHCR_1

FRANCIS_OPKU-UNHCR_2

L’UNHCR (L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) il 22 marzo a Milano ha assegnato al Camping Florenz di Comacchio il premio Welcome – Working for Refugee Integration 2017 che ogni anno viene attribuito alle imprese che si distinguono per creare una società inclusiva. Le colleghe tutor per gli inserimenti lavorativi e formativi hanno segnalato al campeggio la possibilità di candidarsi in virtù della loro disponibilità, dal 2014, ad impiegare nelle proprie strutture i richiedenti asilo e rifugiati accolti nelle strutture che gestiamo. Il Florenz è stato scelto tra i 50 casi di successo a cui è stato conferito il prestigioso riconoscimento.
Dal 2015 ad oggi, il Camping ha attivato 8 tirocini di formazione che hanno portato all’assunzione di due rifugiati.
Arnalda Vitali, titolare assieme al fratello Gianfranco, ricorda con grande emozione il momento della premiazione: le testimonianze dei rifugiati, il racconto delle loro esperienze di viaggio e di vita, fino all’inserimento socio-economico nel nostro paese. Il premio è stato ritirato dai titolari, assieme a Francis Opoku Boakye Yaw, ex beneficiario del progetto SPRAR del Comune di Ferrara gestito da Camelot.
Francis ad inizio 2016 è uscito dal nostro percorso di accoglienza, trovando la propria autonomia nel territorio di Comacchio, ed è attualmente assunto con contratto a tempo determinato presso il Camping Florenz.